SwePub
Sök i SwePub databas

  Utökad sökning

Träfflista för sökning "LAR1:lnu ;spr:ita"

Sökning: LAR1:lnu > Italienska

  • Resultat 1-10 av 26
  • [1]23Nästa
Sortera/gruppera träfflistan
   
NumreringReferensOmslagsbildHitta
1.
  • Barbabella, Francesco, 1984-, et al. (författare)
  • Alcuni profili dell’assistenza nelle regioni
  • 2013
  • Ingår i: L'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia : 4° Rapporto, Tra crisi e ripartenza. - Rimini : Maggioli Editore. - 8838735646 ; s. 29-43
  • Bokkapitel (övrigt vetenskapligt)
2.
  •  
3.
  • Barbabella, Francesco, 1984-, et al. (författare)
  • La bussola di N.N.A. lo stato dell'arte basato sui dati
  • 2013
  • Ingår i: L'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia : 4° Rapporto, Tra crisi e ripartenza. - Rimini : Maggioli Editore. - 8838735646 ; s. 11-28
  • Bokkapitel (övrigt vetenskapligt)
4.
  • Barbabella, Francesco, 1984-, et al. (författare)
  • La bussola di NNA lo stato dell'arte basato sui dati
  • 2015
  • Ingår i: L'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia : 5° Rapporto, Un futuro da ricostruire. - Rimini : Maggioli Editore. - 8891614063 ; s. 15-33
  • Bokkapitel (övrigt vetenskapligt)
5.
  • Barbabella, Francesco, 1984-, et al. (författare)
  • Volontariato in età matura opportunità, barriere e best practices per il coinvolgimento degli anziani
  • 2011
  • Ingår i: Quaderni Europei sul Nuovo Welfare. - 1972-4543. ; 16
  • Tidskriftsartikel (refereegranskat)abstract
    • L’articolo propone una rassegna sulle opportunità e i maggiori ostacoli in merito alla partecipazione delle persone anziane alle attività di volontariato. A livello internazionale, il dibattito sul volontariato in età matura si è sviluppato principalmente negli Stati Uniti, mentre l’Europa appare ancora indietro nella ricerca: oltre che auspicare un aumento delle indagini sull’argomento a livello nazionale, sarebbe utile promuovere ricerche comparative e trasversali, presenti ancora in numero esiguo. Tra le evidenze attualmente disponibili, risulta che gli anziani più propensi a svolgere attività di volontariato sono quelli “più giovani”, in buona salute, con un livello di istruzione ed una posizione socio-economica elevati, impegnati principalmente in organizzazioni religiose che operano nel settore dei servizi alla persona. Le principali barriere sono invece rappresentate da pratiche discriminatorie legate all’età. A livello internazionale si rivela controverso il rapporto tra l’impegno degli anziani nel volontariato e in altre importanti attività quali il lavoro e la cura informale. Ad ogni modo, emerge con forza l’esigenza di implementare politiche di reclutamento dei volontari senior, dal momento che le poche esistenti sono spesso poco incisive: in questo senso, un supporto importante può essere fornito dalle esperienze realizzate nel contesto statunitense, le quali hanno prodotto negli ultimi anni delle best practices.
6.
  •  
7.
  •  
8.
  • Bravo, Giangiacomo (författare)
  • Azione umana e limiti dello sviluppo
  • 2010
  • Ingår i: Le sfide della sostenibilità : risorse ambientali, qualità sociale e partecipazione pubblica. - Roma : Aracne editrice. - 978–88–548–3252–7 ; s. 13-34
  • Bokkapitel (övrigt vetenskapligt)abstract
    • Secondo la nota definizione del Rapporto Brundtland, "è sostenibile uno sviluppo che soddisfi i bisogni del presente senza compromettere la capacità delle generazioni future di soddisfare i propri". Si tratta di un concetto di notevole portata innovativa, che mette in discussione alcuni tradizionali assiomi dell'economia e dovrebbe stimolare, soprattutto in tempi di crisi come gli attuali, sia le analisi teoriche sia le politiche pubbliche. La sostenibilità di una comunità è definibile in funzione di criteri non solamente ambientali, ma anche economici, sociali e istituzionali: essa è incompatibile con il degrado delle risorse naturali, il declino economico, la disuguaglianza sociale, l'illegalità e la violazione dei diritti. Il volume raccoglie contributi di studiosi di varie discipline, accomunati da una documentata e rigorosa riflessione sulle sfide derivanti dal fatto che ogni scelta compiuta oggi condiziona in modo irreversibile il nostro comune futuro. Contributi di Marco Bagliani, Giorgia Bella, Giangiacomo Bravo, Gian Luigi Bulsei, Giovanni Carrosio, Egidio Dansero, Francesco Ingravalle, Noemi Podestà, Matteo Putilli, Mario Salomone, Nadia Tecco, Tommaso Vitale.
  •  
9.
  • Bravo, Giangiacomo (författare)
  • Working together : II framework dei commons e le basi del suo successo
  • 2012
  • Ingår i: Culture della sostenibilità. - 1972-5817. ; 5:9, s. 139-148
  • Tidskriftsartikel (refereegranskat)abstract
    • Questo lavoro si propone di mostrare come il successo ottenuto negli ultimi trent’anni da quello che è conosciuto come “framework dei commons” non sia casuale. Esso è stato progressivamente costruito grazie a una comunità di ricerca capace di superare i confini metodologici e disciplinari per affrontare in modo non dogmatico il problema della gestione di risorse comuni o, più in generale, dell’interazione uomo-ambiente all’interno di sistemi socio-ecologici. I principali vantaggi di una ricerca che integra metodi e discipline diverse sono dati da sviluppi teorici più rapidi e meno legati agli specifici assunti di ciascuna disciplina o corrente disciplinare, da una selezione efficace tra ipotesi alternative e, in generale, da una maggiore cumulatività della conoscenza ottenuta. I problemi che possono sorgere sono legati sopratutto alla maggiore necessità di finanziamenti, alle difficoltà di organizzazione della ricerca, all’insufficiente preparazione dei ricercatori e alle dinamiche accademiche. Ciò nonostante, la storia della ricerca sui commons dimostra che i benefici sono tali da superare gli svantaggi.
  •  
10.
  • Casnici, Niccolò, et al. (författare)
  • Cooperazione, ?ducia e differenze digenere: un’indagine cross-metodologica
  • 2012
  • Ingår i: Rassegna italiana di sociologia. - Societa Editrice Il Mulino. - 0486-0349. ; 53:4, s. 573-600
  • Tidskriftsartikel (refereegranskat)abstract
    • This paper investigates gender differences in cooperation and trust through a cross-methodological study that combined lab experiment and trust survey. First, we performed a repeated investment game played by 108 students, where a trust-based market interaction was modeled based on asymmetries of information. Results indicated that females were more trustworthy, being more sensitive to cooperation when being trusted by others, whereas males tended to take higher risk investment when trust was relatively more rewarding. A trust survey on a population of 488 students completed the experimental results by looking at general aspects of trust perception of subjects. Also empirical results confirmed significant gender differences in trust, being females more influenced by generalized trust and interpersonal obligations.
  •  
Skapa referenser, mejla, bekava och länka
  • Resultat 1-10 av 26
  • [1]23Nästa
 
pil uppåt Stäng

Kopiera och spara länken för att återkomma till aktuell vy